Italy United Kingdom

10 October 2017

La meditazione è semplice

La mente è complessa

La meditazione è semplice

Osho, io pensavo che la meditazione fosse una cosa semplice. Ma, vedendo le persone che praticano la Vipassana, sto perdendo ogni speranza di diventare mai un vero meditatore . Per favore dammi un piccolo incoraggiamento.

Paul, la MEDITAZIONE è semplice. Esattamente poiché è semplice, sembra complicata. La tua mente è abituata ad avere a che fare con problemi difficili, e ha completamente dimenticato come affrontare le cose semplici della vita. Più una cosa è semplice, più sembra difficile agli occhi della mente, perché la mente è molto efficiente nel risolvere le cose complicate. È stata addestrata a risolvere problemi difficili, non sa come affrontare la semplicità. La meditazione è semplice, la tua mente è complessa. Non è un problema creato dalla meditazione. Il problema deriva dalla tua mente, non dalla meditazione.

La Vipassana è la meditazione più semplice al mondo. È attraverso la Vipassana che il Buddha si è illuminato, ed è attraverso la Vipassana che molte persone si sono illuminate, più che con ogni altra tecnica. La Vipassana è LA tecnica. Sì, ci sono altre tecniche di meditazione, ma hanno aiutato poche persone. La Vipassana ne ha aiutate migliaia, ed è davvero molto semplice; non è come lo yoga. Lo yoga è difficile, arduo, complicato. Devi torturarti in molti modi: distorcere il tuo corpo, contorcere il tuo corpo, stare a testa in giù, esercitarti ed esercitarti…eppure lo yoga sembra essere attraente per le persone.

La Vipassana è COSI’ semplice che non presti alcuna attenzione in merito. Infatti, incontrando la Vipassana per la prima volta, uno potrebbe dubitare persino che possa essere chiamata meditazione. Che cos’è? – non c’è esercizio fisico, non c’è esercizio di respirazione; è un fenomeno molto semplice: osservi solamente il tuo respiro che entra, esce… finito, questo è il metodo; stai seduto in silenzio e osservi il respiro che entra, esce; non ne perdi traccia, e questo è tutto. Non che tu debba cambiare il tuo respiro – non è PRANAYAM; non è un esercizio di respirazione dove devi fare respiri profondi, espirare, inspirare, no. Lascia che la respirazione sia semplice, così com’è. Devi solamente portare una nuova qualità in più: la consapevolezza.

Osho: L’ospite cap. 15

logo quadr
Osho text excerpts, Osho images, and other copyrighted content with friendly permission of © Osho International Foundation. OSHO is a registered trademark of Osho International Foundation, used with permission.